Conservatorio di San Pietro a Majella, Napoli

Conservatorio di San Pietro a Majella, Napoli

Impiantistica e messa a norma del Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli.

CENNI STORICI

Il Conservatorio di San Pietro a Majella trae le sue origini nei quattro Orfanotrofi sorti nel Cinquecento nelle zone più povere e più derelitte di Napoli: il Santa Maria di Loreto, il Sant’Onofrio a Porta Capuana, i Poveri di Gesù Cristo e la Pietà dei Turchini. Nati come istituti della misericordia per aiutare i bambini orfani e abbandonati, nell’arco di circa un sessantennio si trasformano in vere e proprie scuole musicali per soddisfare le esigenze di una società che, aprendosi ogni giorno di più al melodramma, richiede in numero sempre maggiore cantanti virtuosi

  • fra i quali i grandi castrati - strumentisti e compositori, sino a trasformare la musica nel "mestiere" più redditizio e gli orfanotrofi nei luoghi in cui si conservava la musica, vale a dire i Conservatori. Dopo un secolo di notevole splendore e notorietà subentra, lentamente, un declino inesorabile che vede sopravvivere, dopo la Rivoluzione del ‘99, solo la Pietà dei Turchini. Divenuto troppo angusto per accogliere quanto è rimasto della gloriosa tradizione settecentesca, nel 1808 viene spostato nel più capiente Convento delle Dame di San Sebastiano; in seguito, dopo la restaurazione borbonica, per ordine di Francesco I nel 1826 è definitivamente trasferito nell’antico Convento dei Padri Celestini, l’ordine fondato da Celestino V eremita sulla Majella. Nasce così il Conservatorio di San Pietro a Majella sede, fra l’altro, di una importantissima Biblioteca dove si conservano autografi, manoscritti e stampe rare relative, in particolare, alla musica del Settecento napoletano.

La storia del Conservatorio di musica San Pietro a Majella: www.sanpietroamajella.it/storia/

Descrizione dell’intervento

L’intervento ha riguardato la messa a norma ed una revisione impiantistica del Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli attraverso i seguenti interventi: sostituzione delle vetrate strutturali della Sala Scarlatti, realizzazione della nuova portineria, adeguamento impianti, adeguamento della centrale termica, lavori edili di finitura.

Altre foto dei lavori le trovi su Flickr

Link utili:

Conservatorio di San Pietro a Majella

Committente

Conservatorio di Musica di San pietro a Majella.

Tipologia di progetto

Restauro, Impianti