Restauro dei prospetti esterni del Museo Archeologico di Teano

Restauro dei prospetti esterni del Museo Archeologico di Teano

Restauro dei prospetti esterni ed opere complementari alla pavimentazione del terrazzo di copertura del museo di Teanum Sidicium.

Il Museo Archeologico di Teano si trova nel complesso monumentale “Loggione e Cavallerizza”, un edificio costruito nel XIV secolo secondo i principi dell'architettura tardo gotica e che presenta le caratteristiche navate con volte a crociera e archi ad ogiva. L’edificio che oggi ospita il museo è sempre stato utilizzato per ospitare funzioni civili e, nel corso dei secoli, sono state apportate deiverse modifiche alla sua struttura. Nel XVII secolo, ad esempio, si poteva ancora ammirare il corpo superiore che è andato distrutto dopo un terremoto.

L’attuale museo ospita numerose collezioni di reperti archeologici ritrovati nel territorio di Teanum Sidicium, come i preziosi reperti votivi dei santuari Sidicini e di Fondo Ruozzo, un luogo che ha permesso di riportare alla luce oggetti votivi, statuette, ex voto, ceramica e miniaturistica. La ricchezza della popolazione sidicina è ampliamente confermata anche dai corredi funerari delle necropoli di Torricelle e Carrano.

Le fasi dei lavori

  • Recupero dei prospetti esterni attraverso la rimozione delle malte cementizie; riconfigurazione delle murature con integrazione degli elementi lapidei di recupero;

  • Riproposizione delle malte a base calce per la stilatura dei conci murari, previo trattamento biocida e disinfestante con appropriati prodotti della CTS;

  • Recupero della copertura con la riproposizione del manto di tegole originario in coppi e controcoppi, previa riconfigurazione ed impermeabilizzazione dei piani di posa;

  • Rifacimento del sistema di smaltimento delle acque piovane con elementi in rame e recupero dei doccioni originari;

Committente

Soprintendenza per i beni Archeologici delle Provincie di Napoli e Caserta

Tipologia di progetto

Restauri